"La Virtu della Fortezza"

dal 18 maggio il nuovo percorso espositivo CASTEL BESENO, IL MUSEO DOVE SI PREGA Dl TOCCARE Armi storiche, antiche tecniche militari, armature da indossare...

Home
Ordinamento
Contatti
Foto
Cinquecento
Gli Artigiani
Calendario
Oplologia
Links
Firma - Leggi il Guestbook

Pagine: 1 - 2 - 3

COMUNICATO STAMPA
Trento, 9 maggio 2003


"La Virtu della Fortezza": dal 18 maggio il nuovo percorso espositivo CASTEL BESENO, IL MUSEO DOVE SI PREGA Dl TOCCARE Armi storiche, antiche tecniche militari, armature da indossare...
(f.s.) II 17 maggio alle 17.30 a Castel Beseno si inaugura "La Virtu della Fortezza", i! nuovo percorso espositivo dedicate al tema delle armi storiche e delle antiche tecniche militari. Un percorso che – novita’ assoluta – proporra’ al visitatore la possibilita’ di indossare repliche fedeli di elementi d'armatura (petto, elmo, schinieri, maglia di ferro, manopole, armi) al pari del cavaliere - I'uomo d'arme, il guerriero per eccellenza -. Ma non solo: grazie ad una installazione multimediale sara possibile seguire gli spostamenti delle truppe e lo svolgimento della Battaglia di Calliano. Combattuta il 10 agosto del 1487 nella piana ai piedi del castello tra I'esercito veneziano, condotto da Roberto da Sanseverino e i soldati tirolesi, di numero molto inferiore, la battaglia vide soccombere i veneziani, disorientati e sospinti ad una rovinosa ritirata. Molti, tentando di salvarsi, annegarono nel fiume dove cadde anche Roberto da Sanseverino.

Costruito come una potente "macchina da guerra", Castel Beseno e stato individuato come sede naturale di un allestimento che ne sottolinea la storica vocazione difensiva, proprio in quanta esempio suggestive, e praticamente unico in Trentino - Alto Adige, dell'arte del fortificare, cosi come essa e maturata tra la fine del Medioevo ed il primo Rinascimento.
II nuovo percorso espositivo proporra’ pezzi di artiglieria come i tubi da fuoco, che spesso ricevevano -per la loro eccezionalita’ - soprannomi evocativi oppure nomi di donne, di animali, di figure mitologiche. Queste armi, che "vomitano tante scintille quante stragi", altro non sono che i primi cannoni. Sara inoltre sottolineato il ruolo di primo piano assunto sui campi di battaglia della cavalleria pesante per tutto il corso del Medioevo. Alcuni pezzi dell'equipaggiamento dei soldati a cavallo, renderanno l'idea di come attraverso una corazzatura integrate in acciaio, cavallo e cavaliere formassero un corpo unico, in grado di esprimere una straordinaria forza d'urto con l'uso della lancia. Anche il ruolo del fante sara’ messo in luce per scoprire cosi che la mobilita tattica dei fanti, corazzati solo parzialmente e dotati di armi leggere, ronca, falcione, forca o alabarda, ad un certo punto ebbe il sopravvento sulla scarsa capacita di manovra dei cavalieri in armatura. Celebri i Landesknechten (Lanzichenecchi) al servizio degli Asburgo che, armati di lunghe lance, operavano in quadrati alla maniera dei picchieri svizzeri.
La cura scientifica della mostra e di Carlo Andrea Postinger con la collaborazione di Massimiliano Righini mentre l'allestimento si deve all'architetto Manuela Baldracchi.
A cura del Settore Servizi Educativi del Museo da sabato 24 maggio saranno attivati percorsi guidati gratuiti per piccoli gruppi non organizzati. I percorsi si svolgeranno ogni sabato e domenica alle ore 14.15 e alle ore 16.00.
Inoltre in collaborazione con il C.E.R.S. (Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche) al visitatore di Castel Beseno e della Virtu’ della Fortezza saranno proposte dimostrazioni tecniche e pratiche tenute da ricostruttori storici in abito antico che affronteranno argomenti come, la cavalleria e gli Homini D'arme, I'artiglieria e le armi da fuoco portatili, le fanterie europee tra Quattro e Cinquecento. Le date sono le seguenti 13, 20, 27 luglio 3, 17, 24 agosto 7,14 settembre. [avanti-->]


La Virtu’ della Fortezza - Castel Beseno
Info: 0464 834600 0461 492840
e-mail:press@buonconsiglio.it www.buonconsiglio.it


Orario: fino al 30 giugno 9 -12 14-17.30 dal martedi’ al venerdi’, 10-18 sabato e domenica, luglio e agosto orario continuato 10-18, lunedi’ non festivi chiuso
Sede principale Castello del Buonconsiglio, Via B. Clesio, 5 - 38100 Trento - P.IVA 0176883 0224 tel. 0461/233770 - fax 0461/239497
e-mail: castellodelbuonconsiglio@provincia.tn.it - www.buonconsiglio.it
Sedi periferiche: Castello di Stenico - tel. 0465/771004 Castel Beseno - tel 0464/834600 Castel Thun - tel. 0461/657816